Le giornate della Memoria al Ferramonti, 2014

14 marzo 2014

Giornate per non dimenticare al campo di concentramento Ferramonti. Come ogni anno grande partecipazione delle scuole e attenzione dell'opinione pubblica per questo appuntamento con la storia, che rappresenta un momento di riflessione fondamentale per le nuove generazioni.

Le giornate 2014 sono state caratterizzate dalla presenza del nuovo Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao, che ha partecipato alle celebrazioni accanto al presidente della Fondazione Museo della Memoria Ferrammonti di Tarsia, Francesco Panebianco.

Nel video i ringraziamenti e presentazione di Francesco Panebianco del Prefetto e del Sindaco di Tarsia.

Di seguito altri momenti della celebrazione.

Apertura della giornata.

Intervento Sindaco di Tarsia, Antonio Scaglione.

Intervento Presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio.

Intervento del Prefetto, Gianfranco Tomao.

Presentazione Orchestra ed esecuzione dell'Inno Rumeno.

Lettura dal Diario di Gustavo Mericchio da parte della nipote Dorotea.

Consegna delle medaglie.

Testimonianza di due internate al Ferramonti, ai tempi bambine, cittadine di Tel Aviv.


Il Museo della Memoria

Il Museo della Memoria Ferramonti di Tarsia nacque nel 2004 a seguito di decennali operazioni di recupero degli spazi e ricerca documentaria.
Inaugurato il 25 aprile del 2004 e sostenuto dal Comune e dalla Fondazione Museo Internazionale della Memoria Ferramonti di Tarsia, è nato al fine di conservare concretamente l’identità e la memoria storica e nel desiderio di preservare e diffondere il patrimonio storico del campo di concentramento.
L’ingente collezione del museo è costituita da documenti, foto degli internati e schede della polizia, lettere dei familiari, oggetti personali… La storia del campo è raccontata in un percorso che si snoda negli antichi padiglioni ristrutturati e che espone, in un allestimento museale, i documenti ufficiali, i ricordi, fotografie, disegni e video provenienti dalla realtà del Ferramonti.
La gestione del museo è affidata alla Fondazione Museo Internazionale della Memoria Ferramonti di Tarsia, con l’avvocato Franco Panebianco quale presidente. L’attuale direttore del museo è lo storico Francesco Folino.

Scarica la mappa del Museo